Powered by ISMN-CNR
CNR - ISMN
Attività di ricerca/Temi di Ricerca

Elettronica e fotonica organica e ibrida flessibile e indossabile



L’integrazione di funzioni fotoniche nell’elettronica può portare a notevoli progressi in diversi campi applicativi (per esempio trasmissione dati, telecomunicazioni, imaging e display, sensori).


In particolare, l’accoppiamento di dispositivi organici optoelettronici con sistemi ibridi nanostrutturati apre nuove possibilità nel campo della nanofotonica, specialmente in relazione a processi di confinamento, modulazione ed estrazione della luce. L’intrinseca duttilità e flessibilità di materiali e sistemi organici e ibridi consente di allargare lo spettro di applicazioni dell’elettronica verso lo sviluppo di dispositivi optoelettronici e fotonici organici flessibili, conformabili e indossabili.
L’attività di ricerca dell’ISMN in tale campo emergente è principalmente focalizzata a realizzare elettronica e fotonica flessibile e indossabile mediante il design, la modellizzazione, la fabbricazione e l’implementazione di:
    (i)    dispositivi optoelettronici multifunzionali avanzati basati su sistemi organici ed ibridi
    (ii)    strutture ibride 2D e 3D per il controllo dei processi fotonici e della emissione di luce in dispositivi optoelettronici.
Un’attività specifica è dedicata allo sviluppo di OLED conformabili, su larga area e a basso costo per l’illuminazione di interni: si intende utilizzare un approccio che mira a fare convergere metodologie convenzionali e comprovate con quelle più innovative, basate sulla implementazione di substrati, architettura, processi ibridi di fabbricazione di interesse tecnologico.
Inoltre, l’attività di ricerca è rivolta a realizzare sorgenti di luce nanoscopiche e sistemi optoelettronici altamente integrati mediante l’ingegnerizzazione e l’ottimizzazione di una classe innovativa di dispositivi multifunzionali, i transistor organici ad emissione di luce (OLET). Nello specifico, le straordinarie caratteristiche optoelettroniche degli OLET in termini di efficienza quantica esterna e densità di carica, unite alla capacità di integrare in modo monolitico componenti fotoniche nell’architettura planare del dispositivo garantiscono lo sviluppo di sistemi ad alto valore aggiunto per applicazioni industriali quali display, sensori, dispositivi opto-microfluidici medicali e Lab-on-a-Chip per la biodiagnostica e la sicurezza del cibo.

Progetti sul tema

Consulta le collaborazioni

Progetti Attivi

 AcronimoTitoloResponsabile scientifico

PHOSPUN

Phosphorene functionalization: a new platform for advanced multifunctional materials

Dr. Toffanin

MOSTOPHOS

Modelling stability of organic phosphorescent light emitting diodes

Dr. Pecchia
Dr. Mercuri

MOLOKO

Multiplex phOtonic sensor for pLasmonic-based Online detection of contaminants in milK

Dr. Toffanin

NEXTPHO21

Developing and implementing the Next European Photonics21 industrial PPP Strategy

Dr.ssa Leo

Progetti Conclusi

 AcronimoTitoloResponsabile scientifico

PHOTO-FET

Integratet Photonic Field-Effect Technology for bio-sensing functional components

Dr. Muccini

OLET

Biosensori elettronici ed elettrochimici

Dr. Muccini

OLAS

Organic electrically pumped LASer by engineering of heterojunctions in field-effect devices

Dr. Muccini

ONE-P

Organic nanomaterials for electronics and photonics: Design, Synthesis, Charaterization,
processing, fabrication and application

PREMIALE Elettronica Organica

Biomateriali nanostrutturati intelligenti per applicazioni in ingegneria dei tessuti e teragnostica

Dr. Muccini

LEO

Low-cost / energy Efficient Oleds for lighting

Dr. Toffanin

EuroPho21

Implementing the European Photonics21 PPP Strategy

Dr.ssa Leo

Other collaborations:

CEA - Commissariat à l’énergie atomique et aux énergies alternatives. Grenoble  
Swiss Center for Electronics and Microtechnology (CSEM)
Institute for the organic synthesis and phoreactivity (ISOF-CNR): Manuela Melucci for the synthesis of organic compounds.
Institute for Microelectronics and Microsystems (IMM-CNR)
Italian Institute of Technology Center for Nanoscience and Technology (IIT)
Politecnico di Milano
Università degli Studi di Milano-Bicocca
Università del Salento
Swiss Center for Electronics and Microtechnology (CSEM)
University of Padova Department of Information Engineering
University of Modena and Reggio Emilia
SAES Group