Powered by ISMN-CNR
CNR - ISMN
Attività di ricerca/Temi di Ricerca

Sistemi nanostrutturati e dispositivi bioelettronici per la salute e la qualità della vita.

Gruppo di lavoro

Ilaria Bergenti, Eva Bystrenova, Marco Brucale, Massimiliano Cavallini, Alek Valentin Dediu, Chiara Dionigi, Mauro Murgia, Alberto Riminucci, Francesco Valle, Roberto Dragone, Antonella Curulli Primo, Giuseppina Padeletti, Daniela Zane, Daniela Ferro, Gabriella Di Carlo, Gabriel Maria Ingo, Saulius Kaciulis, Amedeo Palma, Mauro Satta, Maria Luisa Bondì, Maria Pia Casaletto, Francesco Michele Mingoia, Antonino Mazzaglia, Rosaria Plutino, Maria Angela Castriciano, Denis Gentili, Simone Bonetti, Marco Natali Assegnista di Ricerca, Santiago D. Qurioga, Saskia Karges, Ana Borrachero, Marianna Barbalinardo, Silvia Tortorella, Alessandra Campana, Chiara Botto, Erika Amore, Riccardo Delisi, Giuseppe Sortino, Gerardo Grasso, Rachel Cheng, Sabrina Salvati, Angelica Rapaccioli, Giulia Cocco, Valentina Benfenati Ricercatore, ISOF CNR, Fabio Biscarini, Professore ordinario - Università di Modena e Reggio Emilia, Stefano Casalini, Ricercatore - Università di Modena e Reggio Emilia, Assunta Pistone Assegnista di Ricerca ISOF CNR, Prof. Luigi Monsù Scolaro (UNIME), Andrea Romeo (UNIME), Prof. Mauro Tomassetti (UNI Sapienza), Prof. Fabrizio Monacelli (UNI Sapienza), Prof. Luigi Campanella (UNI Sapienza).



In questa linea di ricerca l’esperienza ISMN nelle nanotecnologie è utilizzata per la realizzazione di materiali nanostrutturati e dispositivi utili nel campo della salute e della qualità della vita.


Le numerose e consolidate competenze dell’ISMN sono state sviluppate nell’ambito di numerosi progetti e collaborazioni sia nazionali che internazionali che hanno qualificato l’ISMN come un punto di riferimento per la promozione e lo sviluppo delle attività finalizzate alla realizzazione di materiali e dispositivi utili per la salute e la qualità della vita.
Le principali attività di ricerca comprendono la realizzazione di scaffolds magnetici nanostrutturati per la medicina rigenerativa, di dispositivi elettronici impiantabili combinati con scaffolds biodegradabili da utilizzare come stimolo e monitoraggio dell’attività cellulare,  di materiali e dispositivi bioelettronici basati su transistor ad effetto di campo per la medicina neurorigenerativa, di studio degli stress meccanici in condizioni fisiologiche in sistemi e processi biologici (Bologna).
Inoltre sono progettati e sviluppati dispositivi bio-elettronici integrati (sensori/biosensori) e innovativi per la rilevazione e studio dell’interferenza metabolica di inquinanti bioattivi e per il monitoraggio e la (tele)diagnostica nell’ambiente e nell’agroalimentare, biosensori  per la determinazione di analiti in campo alimentare e clinico e per la prevenzione delle frodi alimentari, di nanocompositi a base di fosfato di calcio per lo sviluppo di protesi e cerotti per la cicatrizzazione di ustioni e ferite.  Studi di modellizzazione per una comprensione delle interazioni superficie/interfaccia di materiale e molecola biologica (Montelibretti e Sapienza).
L’ISMN si avvale anche di competenze nella realizzazione di strutture multifunzionali supramolecolari nano e mesoscopiche di cromofori organici (porfirine) e/o ibridi organici/inorganici come sistemi biomimetici e agenti in terapia fotodinamica, di complessi di coordinazione del platino(II) come target del DNA e/o con attività antitumorale, di nanomateriali basati su ciclodestrine per il trasporto di farmaci antitumorali e fototerapeutici, di agenti diagnostici, di materiale genico e per realizzare dispositivi che rispondono a stimoli per lo studio della funzionalità cellulare. Le attività dell’ISMN riguardano anche la realizzazione e caratterizzazione chimico-fisica e tecnologico-farmaceutica di sistemi nanostrutturati lipidici e polimerici per il direzionamento di farmaci e di materiale genico, di sistemi nanostrutturati per la veicolazione di nutraceutici, la sintesi ed esplorazione delle proprietà antitumorali e strutturali di eterocicli azotati policondensati e la caratterizzazione chimico-fisica della superficie di sistemi nanostrutturati per il drug-delivery, di superfici e interfacce di biomateriali e dispositivi biomedicali tramite tecniche spettroscopiche e diffrattometriche (Palermo-Messina).

 

 

 

Progetti sul tema

Consulta le collaborazioni

Progetti Attivi

 AcronimoTitoloResponsabile scientifico

NANOSENSE4LIFE

Nanosens4life-nanobiosesori su matrice polimerica funzionalizzata: dispositivi smart per il monitoraggio in line dei trattamenti extracorporei, respirazione assistita e ossigenoterapia

Dr. Toffanin

Progetti Conclusi

 AcronimoTitoloResponsabile scientifico

NANOMAC

Nanotecnologie applicate alla classificazione molecolare delle malattie complesse

Dr.ssa Curulli

PROMILK

Biosonda per il telerilevamento in stalla dei residui chinolici del latte

Dr. Dragone

CNR-RSTL

Sistemi nanoparticellari come drug delivery systems: vantaggi e applicazioni in campo farmaceutico

Dr.ssa Bondì

I-ONE

Implantable Organic Nano-Electronics

Dr. Cavallini

 

Biotecnologie innovative in oncologia: applicazioni diagnostiche e terapeutiche nel carcinoma epatico e mammario e nel melanoma.

Dr.ssa Bondì

 

Nanostructured coatings enhanging material performances in joint arthroplasty

Dr. Valle

CNR-MTA Ungheria

Functionalized surfaces for bioelectronic applications

Dr. Valle

HIPPOCRATES

Sviluppo di Micro e Nano-Tecnologie e Sistemi Avanzati per la Salute dell'Uomo

Dr.ssa Bondì

Dr. Mazzaglia

OLIMPIA

Training network on organic optoelectronics integrated with living systems for neuroscience investigations and applications

Dr. Muccini

ALERT

Sistema integrato di biosensori e sensori (BEST) per il monitoraggio della salubrita' e della qualita' e per la tracciabilita' della filiera del latte bovino

Dr. Dragone

CUSTOM IMPLANTS

Progettazione e realizzazione di tessuti e endoprotesi su misura mediante tecnologie sottrattive e additive

Dr. Dediu

CNR-SAS Rep. Slovacca

Amyloid aggregation of proteins in Hybrid interfaces

Dr.ssa Bystrenova

Consorzio pubblico-privato per il progetto Nazionale ‘Alert’ – Industria 2015- Made in Italy (www.alert2015.it)
MISTER
Scriba Nanotecnologie Srl, nata nel 2005 come Spin-off del CNR. Essa si occupa di metodologie innovative per la micro e nano-fabbricazione.

Istituti di Ricerca e Università:

Rete CNR:

Istituto per la sintesi organica e la fotoreattività (ISOF), (CNR)
Istituto per i Polimeri, Compositi e Biomateriali (IPCB) (CNR)
Istituto per la Microelettronica e Microsistemi (IMM), (CNR)
Istituto per i Processi Chimico Fisici (IPCF) (CNR)
Istituto di Biostrutture e Bioimmagini (IBB) (CNR)
Istituto di Biomedicina ed Immunologia Molecolare “Alberto Monroy” (IBIM) (CNR);


Università e Istituzioni nazionali:

Università di Bologna, Dipartimento di Biotecnologie e Farmacia e Dipartimento di Chimica “Ciamician”
Università di Modena e Reggio Emilia, Dipartimento di Scienze della Vita
Università di Palermo, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche Chimiche e Farmaceutiche (STEBICEF)
Università di Bari
Università di Messina;
Università di Napoli Federico II;
Università di Catania;
Università di Palermo Ingegneria Chimica dei Materiali
Policlinico Universitario Palermo - Medicina interna
RIMED, Palermo
Istituto Superiore di Sanità-Roma
Dipartimento ‘DAFNE’, Università degli Sudi della Tuscia – Viterbo
Università di Roma Sapienza Dipartimento Scienze di base applicate all’Ingegneria;
Dipartimento Chimica e Tecnologia del farmaco Laboratorio Sensori e Biosensori; Dipartimento di Chimica
Università di Roma Tor Vergata Dipartimento di Scienze e Tecnologie Chimiche Laboratorio Biosensori e Nanomacchine
CRA Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura Roma
Istituto Ortopedico Rizzoli

Internazionali:

University of Brighton
Biophysics Research Institute – Hungarian Academy of Science - Szeged
Centre for Molecular Biology and Neuroscience (CMBN)
Ecole Nationale Superieure ded Mines de Saint Etienne (EMSE)
Italian Institute of Technology (IIT)
University of the Basque Country (UPV-EHU)
Technische Universitat Munchen (TUM)
Imperial College London (ICL)
University of Brighton
University of Texas Austin
Queensland University of Technology
University of Messina;  
University of Exeter, UK;
University College Dublin;
CSIC-Siviglia;
University of Aalborg;
Kings College London
National Cancer Institute (NCI)
Bethesda USA (http://www.cancer.gov/)
UMR-7611 Paris VI, Universitè Pierre et Marie Curie/CNRS, Jussieu FranceCRA


Collaborazioni con industrie:

ETC srl (Italia)
Histocell (Spagna)
SIFI- Industria Farmaceutica Oftalmica, Lavinaio (Catania)
Fidia Farmaceutici Abano Terme (Padova)
IDI-IRCCS Roma